Perché i pagamenti contactless hanno trionfato in tempo di pandemia?

Diego Katzman

Autore Diego Katzman
Pubblicato 22/06/2021 · 3 min leggere

Tutto è iniziato nel marzo 2020.

Una buona percentuale di italiani ha fatto dei pagamenti contactless il suo metodo preferito, come molti altri. Naturalmente, sono utenti abituati a fare acquisti nei negozi fisici e si sono dovuti adattare in tempo record all'universo online. Beh, molti di loro avevano già provato qualche esperienza con questi canali, ma ne parleremo un altro giorno.

Oggi ti diremo come il contactless ha trionfato in tempo di pandemia. Vale la pena prendersi 5 minuti per leggere qualcosa che ha cambiato la vita delle aziende e dei consumatori per sempre.

Ti va?

Come il contactless è stato un elemento centrale durante la pandemia di COVID

Riesci ad immaginare che bussino alla porta e ti dicano che il denaro se ne va per sempre?

Forse un paio di anni fa, o anche meno, la notizia sarebbe stata una doccia fredda, ma ora che tanti italiani usano i pagamenti senza contatto, non cambierebbe troppo il modo in cui paghiamo un acquisto, vero?

Il risultato è chiaro, ma quello a cui vogliamo arrivare è il nocciolo della questione, cioè perché il contactless sta trionfando durante la crisi sanitaria?

Secondo uno studio condotto da Mastercard e raccolto in Crónica Global, queste sono le ragioni principali per cui i consumatori usano di più i pagamenti senza contatto:

  • Igiene (85%).
  • Facilità d'uso (88%).

Inoltre, nove italiani su dieci hanno fatto l'acquisto in questo modo, la maggior parte in farmacia e il resto in altri negozi.

Igiene: motivo principale per utilizzare il contactless

L'adozione dei pagamenti senza contatto è stata un compito facile. Quello che sarebbe stato davvero difficile sarebbe stato non fare niente e continuare a scambiare contanti durante la pandemia.

Lo studio sulla diffusione del SARS CoV-2 su contanti e carte di credito, condotto da professori di Medicina Preventiva e Salute Pubblica, conferma che "la trasmissione di virus come il COVID-19 è maggiore da superfici non porose, e che c'è una maggiore contaminazione batterica su superfici come la plastica che sulle fibre di cotone delle banconote o le leghe di rame delle monete". (Prosegur)

In ogni caso, l'ideale è sempre curare l'igiene delle mani dopo aver maneggiato qualsiasi mezzo di pagamento o oggetto. Tuttavia, nonostante il basso rischio del contante, molte aziende e individui hanno implementato il pagamento senza contatto come misura di sicurezza.

I contanti potrebbero non essere un veicolo importante per la trasmissione del coronavirus, come dichiarato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ma evitare qualsiasi contatto è una garanzia per ridurre i contagi.

La facilità d'uso dei pagamenti senza contatto

È molto semplice! Il consumatore deve solo portare la plastica o il metallo, nel caso di alcune carte, al terminale compatibile. In questo modo, i due sono automaticamente collegati per elaborare il pagamento.

Più precisamente, significa pagare senza strisciare la banda magnetica della carta o inserire il chip nel datafono. Paga contactless e il gioco è fatto! La transazione viene effettuata semplicemente avvicinando la carta di debito o di credito al POS.

Affinché questa operazione sia possibile, è necessario conoscere la tecnologia NFC presente in molti dispositivi mobili. Questo mezzo è utilizzato per identificarci o per elaborare i pagamenti. E anche se non possiamo vedere questa tecnologia ad occhio nudo, essa è responsabile dell'elaborazione dei pagamenti all'istante. In generale, l'NFC funziona ad una distanza massima di 10 e 20 centimetri, anche se nella pratica comune si riduce a 5.

"Stavo già usando i pagamenti senza contatto prima del coronavirus". Certo, esistevano prima della pandemia, ma non tutti li usavano. Il COVID ha accelerato l'uso di questo metodo di pagamento che è destinato a durare.

Se sei un commerciante, devi solo identificare l'icona contactless sulla carta del cliente, avviare la transazione con il pulsante verde sul tuo POS e aspettare che il cliente avvicini la sua carta per effettuare il pagamento al terminale. E se la carta non passa? Forse non ha l'icona contactless o non ha abbastanza fondi, controlla!

Sapevi che i pagamenti senza contatto sono già sicuri come le altre transazioni? Per maggiori dettagli, si raccomanda di consultare i termini e le condizioni della propria banca. Allo stesso modo, dovresti informare il cliente che, in caso di furto della carta, dovrebbe avvisare immediatamente la sua banca.

Approfondisci la tecnologia contactless per soddisfare le richieste dei tuoi clienti! Ridurre le minacce alla sicurezza nell'uso delle carte senza contatto dipende da noi.

Quali sono i pro e i contro dei pagamenti senza contatto?

Ora che sai che tanti consumatori italiani optano per i pagamenti senza contatto, è il momento di conoscere i vantaggi e gli svantaggi di questa tecnologia.

Per i consumatori:

  • Permette di fare piccoli acquisti velocemente.
  • I clienti possono pagare praticamente in qualsiasi struttura, quindi evitano di portare contanti.
  • È un metodo molto sicuro, non solo dal punto di vista del COVID, ma anche per ridurre le possibilità di frode.

Per le strutture:

  • Amplia le possibilità per una parte molto consistente della società di acquistare i loro prodotti.
  • Offre uno dei metodi preferiti dai consumatori, specialmente durante la pandemia.
  • È un metodo di pagamento veloce e sicuro, quindi aumenta la fiducia e migliora l'esperienza del cliente.

Altri vantaggi dei pagamenti senza contatto per gli utenti è che possono pagare molto più facilmente e in modo sicuro grazie alla tecnologia che impedisce la duplicazione dei dati, i doppi acquisti e gli acquisti involontari. Per la tua attività, aumenta anche la sicurezza, dato che gestirai meno contanti e ridurrai le lunghe code di clienti alla cassa.

Pinterest LinkedIn
Guide practica (IT)
Nueva llamada a la acción

Cerca

    Categorie

    Vedi tutti