Il pagamento in contanti è in via d'estinzione

Diego Katzman

Autore Diego Katzman
Pubblicato 18/02/2021 · 3 min leggere

L 'Italia inizia a seguire le orme dei suoi vicini europei

Anche se i dati prima della pandemia indicavano che il contante è il metodo di pagamento preferito dagli italiani, soprattutto per importi inferiori a 45 euro, le indagini suggeriscono che questa tendenza sta cominciando a precipitare. Secondo uno studio della Paying Digital, il 78% degli italiani usa la carta. Inoltre, con il recente piano cashless il governo italiano, al fine di combattere l’evasione fiscale, ha predisposto il cashback, ossia il rimborso del 10% di quanto speso con le carte di credito, fino a un massimo di 150 euro al mese. Tutto questo per favorire il pagamento con carta rispetto a quello con il contante. Anche se la regola è che i contanti devono essere sempre accettati dalle imprese (a rischio di essere multati), ci sono casi in cui vanno rifiutati. Come commerciante, dovresti esserne consapevole ed essere pronto ad offrire al tuo cliente un'alternativa. Vi diciamo quali sono:

  • Le transazioni con un importo pari o superiore a 2000 euro (o l'equivalente in valuta estera) i non possono essere pagate in contanti. Questa soglia si abbasserà a 1.000 euro a partire dal mese di luglio 2021.

In Francia le condizioni sono simili e, anche se la regola generale è ancora quella di accettare il pagamento in contanti in tutti i casi (sotto pena di una multa), ci sono delle eccezioni:

  • Una singola banconota o valuta supera l'importo del carrello. Questo è un altro caso in cui il commerciante si riserva il diritto di accettare o rifiutare contanti. L'obiettivo è quello di prevenire le frodi attraverso l'uso di denaro contraffatto.
  • L'importo del carrello supera i 1000 euro e il cliente è un residente fiscale in Francia. Lo scopo di questa misura è quello di combattere il riciclaggio di denaro e il terrorismo.
  • Se il cliente vuole pagare con più di 50 monete, così come in Spagna, il commerciante può rifiutare il contante come metodo di pagamento.
  • Un commerciante notturno può rifiutarsi di accettare contanti per evitare l'accumulo di denaro nel negozio, e per evitare possibili rapine o furti.

 

Il Regno Unito va oltre: il commerciante può rifiutare i contanti come forma di pagamento

Anche se, come abbiamo visto, la regola generale è che per legge il commerciante è obbligato ad accettare contanti come opzione di pagamento (con eccezioni di cui bisogna essere consapevoli), nel Regno Unito è assolutamente legale rifiutare il denaro fisico nei negozi o nelle imprese (anche se è obbligatorio accettarlo se l'obiettivo è pagare un debito). In altre parole, nel caso di scambio di beni o servizi, i negozi si riservano il diritto di rifiutare i contanti.

La realtà è che paesi come il Regno Unito sono all'avanguardia nelle tendenze dei metodi di pagamento e sono quindi un punto di riferimento che i loro vicini europei dovrebbero prendere in considerazione quando prevedono o implementano nuovi sistemi nei loro gateway di pagamento. Tanto che, nel 2018, il pagamento con carta (di debito) ha già superato il pagamento in contanti come metodo di pagamento preferito nel paese anglosassone. Ed è qui che i commercianti italiani dovrebbero prestare attenzione: offrire un gateway di pagamento semplice e versatile è una delle chiavi per adattarsi alle esigenze del cliente del futuro.

 

Motivi per integrare un gateway di pagamento semplice ma versatile

Come hai visto, la realtà dei pagamenti in Europa si sta muovendo in una direzione: il progressivo abbandono dei pagamenti in contanti a favore dei pagamenti senza contatto, un'intera nuova generazione di tecnologia nata per soddisfare le esigenze di clienti e commercianti. Perché offrire l'ultima tecnologia di pagamento ai tuoi clienti? Ecco alcune delle ragioni:

  • Il boom dei pagamenti mobili. Non solo come metodo di pagamento senza contatto: in Spagna, ad esempio, l'applicazione di pagamento Bizum tra privati ha già più di 13 milioni di utenti e sta crescendo ad un ritmo di 20.000 nuove registrazioni al giorno. Anche se circa la metà degli utenti ha un'età compresa tra i 18 e i 35 anni, sta conquistando sempre di più il pubblico adulto, che vede in questa app un'opportunità per semplificare le transazioni tra amici e familiari, e si sta abituando ad utilizzare il cellulare per gestire le finanze personali e familiari. Un altro segno che ci stiamo dirigendo verso una società senza contanti.
  • L'e-commerce sta guadagnando terreno. L'e-commerce italiano è uno dei più in crescita negli ultimi anni. Si prevede inoltre che continuerà ad espandersi nel 2021, grazie all'aumento dell'uso dei telefoni cellulari come dispositivo per lo shopping e ai crescenti investimenti nel commercio online da parte di giganti come Inditex.
  • I turisti in Italia usano i pagamenti con carta. I turisti sono uno dei clienti principali della tua attività e vuoi offrire loro un metodo di pagamento comodo e sicuro? La realtà del turismo italiano è che l'85% dei clienti stranieri usa le carte come metodo di pagamento abituale, seguito da un lontano 11% che usa i contanti. Dato che il pagamento con carta è già indiscutibilmente il protagonista principale nel settore del turismo, avrai bisogno di qualcos'altro per offrire la migliore esperienza di acquisto al tuo cliente: un gateway con metodi di pagamento alternativi. Visita il nostro sito web e ricevi consigli personalizzati dal nostro team.

Offrire gateway di pagamento efficienti non è più un accessorio al pagamento in contanti, ma sempre più una necessità. Vuoi sapere come scegliere il migliore per la tua attività? Contattaci senza impegno e iniziamo a pianificare la migliore versione del tuo business.

Pinterest LinkedIn
Guide practica (IT)
Nueva llamada a la acción

Cerca

    Categorie

    Vedi tutti